E’ notizia di pochi giorni fa che Facebook ha raggiunto quota 1.4 miliardi di utenti registrati (di cui 900 milioni attivi) con Twitter ferma a poco meno di 300 milioni che ha studiato la contromossa, stringendo con Google un accordo importante, infatti da metà anno tra le ricerche di Google non compariranno solo i profili ma anche i cinguettii, una mossa questa per aumentare la visibilità ed attrarre nuovi utenti.

Oltre a questo accordo Twitter si è mossa in direzione e Flipboard e Yahoo Japan per avere anche una fetta di pubblicità su due portali così importanti e molto conosciuti nel campo dell’informazione.

Ma il colosso di San Francisco non è nuovo a questi accordi infatti non più tardi del 2009 strinse un legame con Microsoft e il motore di ricerca collegato, Bing, ma non ebbe i risultati sperati e l’accordo si sciolse dopo poco tempo, e inevitabile dire che la visibilità di Google è impressionante rispetto agli altri motori di ricerca perciò si vira sempre più spesso verso BIG G.