E’ molto importante capire cosa sono e come utilizzare Redirect 301, inoltre sono molti richiesti dalla SEO.

Il redirect è come lo sconosciuto che incontri in un luogo isolato quando ti sei perso, in termini un po più tecnici il redirect 301 prende tutte le richieste che un server riceve per una pagina, che però è stata spostata in un nuovo URL, in questo modo il server inoltra la richiesta per una nuova disposizione.

É molto importante avere una gestione adeguata dei redirect, questo per non perdere il ranking e sostenere i motori di ricerca, i quali si apprestano ad apportare delle modifiche.

Il redirect 301 indica che una risorsa è stata spostata da un’altra parte e che per le richieste future è necessario utilizzare un altro URL. Quando si lavora con la SEO e si visualizza un redirect 301 si passa il posizionamento della vecchia pagina a quella nuova.

Cos’è il redirect 307?

Facile che vi sia capitato di vedere la scritta redirect 307, questo indica un reindirizzamento temporaneo, in quanto la pagina è spostata in modo temporaneo, ma essendo temporaneo, il cliente deve utilizzare l’URL della risorsa originale per intraprendere le ricerche future.

La cosa interessante in questo procedimento è che i motori di ricerca indirizzano la pagina, ma la SERP non dovrebbe aggiornare la ricerca con la pagina temporanea.

Cosa significa il redirect 302?

Il redirect 302 vuol dire che la risorsa cercata è stata trovata ma su un altro URL, ma solo in modo temporaneo.

Ora che abbiamo capito in linea di massima cosa sia un redirect e quelli più importanti, focalizziamoci sul redirect 301.

Il redirect 301

Come abbiamo detto il redirect 301 cattura le richieste che un server riceve per una determinata pagina, che però è stata spostata in un nuovo URL.

Il redirect 301 è permanente

Il comando redirect 301 non fa altro che inviare un messaggio speciale ai robot dei motori di ricerca, i quali lo interpretano come un reindirizzamento permanente, ma in totale risposta i bot associano alla backlink authority tutto ciò che ha raccolto quella pagina con il nuovo URL, in questo modo succede che la nuova pagina ha lo stesso potere del Ranking della pagina precedente.

Ma non è tutto perché il codice 301 fa una richiesta ai motori di ricerca, chiedendo di deindicizzare il vecchio URL, in modo da lasciare solo la nuova pagina e indirizzare tutto il traffico di ricerca organico li.

Perché e quando utilizzare un redirect 301

Come abbiamo potuto capire un redirect 301 si utilizza ogni qual volta cambia un URL, ogni volta che il contenuto viene sposta oppure modificato, è molto utile indirizzare ogni qualvolta è necessario reindirizzare un URL.

Gli URL sono il punto di raccolta, motori di ricerca vedono gli URL come dei valoro.

Quando cambiate anche un solo carattere ad un URL, cambiare il tutto, diventa totalmente differente e di conseguenza per i motori di ricerca, a questo punto è necessario raccogliere un nuovo valore e ricominciare.

Come creare un redirect 301

Per creare un redirect 301 è fondamentale essere un SEO specialist, vediamo quali sono i passaggi da eseguire:

Raccogliete tutti i dati che sono associati all’URL, li potete prendere da WEb analytics, da Google Search Console, dal controllo backlink, dai rapporti e dati, controllo Rank e piattaforme SEO.

Questi sono i dati che potrete raccogliere per identificare le pagine che devono essere reindirizzate al nuovo URL.

Non dimenticatevi di specificare che volete un redirect 301, questo perché? perché è permanete, invece come abbiamo detto in precedenza il redirect 302 è temporaneo.

Quando è il momento di rimuovere un redirect 301

Ad un certo momento non servirà piu e a quel punto il redirect 301  il momento di eliminarlo.

Il server risponde due volte per ogni pagine, ovvero la prima volta per mandare il reindirizzamento alla nuova pagina e la seconda per caricare la nuova pagina.

Questa operazione verrà eseguita quando la vecchia pagina è stata deindicizzata.

Chi è il SEO specialist

Per fare queste operazioni è necessario avere una base e non solo di SEO, vediamo chi è il SEO specialist.

Il SEO specialist è un professionista che si occupa di posizionamento e di indicizzazione per i motori di ricerca, questa professione ad oggi è molto richiesta.

Il SEO specialist si occupa di analizzare le pagine di un sito web e di ottimizzarle tramite delle tecniche specifiche, nonché l’utilizzo delle parole chiave, per essere nei primi posti della prima pagina della ricerca è necessario attivare delle strategie di SEO.

Il SEO specialist deve conoscere il funzionamento dei motori di ricerca, come si muove la SERP, gli algoritmi dei motori di ricerca.

Questo professionista fa in modo di aumentare il traffico organico ottimizzando i siti web.

www.andreaciotti.com