Nuovo CEO per Eurotech Telecom aspetta il sudamerica

Nuovo CEO per Eurotech

Posted on: Sep 18, 2014  By: internetpr  In News  With: Comments Off

Sarà Larry Wall il nuovo Chief Executive Officer di Eurotech inc la controllata operativa americana.
Wall, vestendo questa posizione gestirà la principale controllata americana di tutto il gruppo cercando di dare ulteriore spunto alla crescita di tutto il business M2M/loT e tutto questo grazie alla sua maturata e indiscutibile esperienza nel campo dei mercati Mobility e Wireless.
Il suo predecessore Greg Nicoloso che è restato in carica per ben sei anni è andato a ricoprire la mansione di Presidente della società e Chairman del Consiglio di Amministrazione e come previsto assisterà il subentrato Wall per tutto il periodo necessario alla totale transizione.
Oltre questo Nicoloso coordinerà inoltre tutte le controllate nord americane con un occhio di riguardo sulla società con sede in California “Dynatem” che Eurotech ha comprato nel 2011.
Il suo aiuto sarà improntato a guidarne la crescita nel mercato dei computer embedded di alta fascia utilizzati in ambiente ostile e in applicazioni di controllo real time.

Telecom aspetta il sudamerica

Posted on: Sep 18, 2014  By: internetpr  In Borsa  With: Comments Off

La Telecom resta in attesa di notizie dal fronte sudamericano con i titoli che guadagnano l’1,7% fermandosi a quota 0,95 euro.
Tutti gli investitori sono in attesa dell’imminente offerta che Oi dovrebbe presentare a giorni per Tim Brasil dopo che nei giorni scorsi è stato nominato Btg Patcual advisor per quanto riguarda tutta l’operazione.
Il gruppo brasiliano dovrebbe presentare la proposta assieme a Claro, società del famoso magnate Carlos Slim mentre è notizia delle ultime ore che Vivo, società controllata da Telefonica si sarebbe staccata a causa di eventuali problemi con le autorità brasiliane dopo che è stato reso noto l’accordo con Vivendi per rilevare Gvt.
Da voci di corridoio sembrerebbe che Tim Brasil stia valutando anche l’opzione di proporre direttamente l’integrazione alla concorrente Oi.
Gli analisti hanno previsto che se questa manovra dovesse andare in porto Tim Brasil diverrebbe il primo azionista del nuovo gruppo con una quota del 48%.
Oltre questo c’è anche da dire che Tim Brasil potrebbe anche rinunciare ad offrire un premio su Oi visti i problemi finanziari della società.
In mezzo a tutto questo marasma è scattato il conto alla rovescia per la cessione di Telecom Argentina che dovrebbe avvenire il 26 settembre.
In attesa di ulteriori notizie gli analisti di Equita raccomandano il prezzo target di Buy a 1,02 euro.